×

    Magazine

    CeTIF Interview | Marco Clerici
    Pubblicato il

    Intervista a Marco Clerici | Head of Global Financing, Equita SIM

    a cura di Carlo La Rosa | Research Manager CeTIF

    D:Come il Digital può essere un beneficio per rendere i cambiamenti Opportunità? 

    L’avvento della pandemia ha fatto registrare dei cambiamenti nell’organizzazione operativa del business. In particolare, è stata registrata un’accelerazione della digitalizzazione per garantire l’erogazione dei servizi, mantenendo la stessa qualità pre emergenza. Da un lato sono state potenziate le attività informative critiche per assicurare l’attività di intermediazione, di reportistica e di regolamentazione per gli Enti di Vigilanza come la CONSOB. Dall’altro è stato fatto uno sforzo dei dipartimenti IT per assicurare la connessione e l’operatività da remoto di tutti i collaboratori. 

    D: Quali sfide e quali opportunità portano questi cambiamenti? 

    Una delle principali sfide di questo cambiamento è stata l’esigenza di assicurare livelli di cybersecurity non solo dal punto di vista dei server, ma anche di tutte le connessioni remote le cui attività e transazioni devono essere tracciabili e non compromesse da possibili attacchi hacker o frodi. 
     
    Invece, una delle principali opportunità ha riguardato la prese di coscienza che un approccio più digitale non ha compromesso le attività core dell’Istituzione e che in futuro questa modalità di lavoro possa diventare almeno in parte strutturata e continuativa. Ad esempio, tale approccio può limitare spostamenti a volte time-consuming e poco efficienti. Aspetto fondamentale in un periodo dove la sostenibilità e le tematiche ESG stanno diventando sempre più importanti all’interno delle aziende.  
     

    D: Quale è stato l’impatto immediato sul business? 
     

    Il volume del business è stato mantenuto finora ma la vera sfida è attesa per il prossimo trimestre in quanto ci si aspettano dei cambiamenti nell’Investment Confidence e nell’attitudine dei consumatori. All’inizio della crisi si pensava che ci sarebbe stato solamente un ritardo nei consumi, ma adesso è stata consolidata l’idea che saranno persi causando delle perdite considerevoli. Infatti, ad esempio, il settore Retail cinese ha fatto segnare un calo del 20% anche dopo il superamento dell’emergenza. Per questo motivo monitorare le attitudini dei consumatori e lo stato dell’emergenza sarà fondamentale. Un’altra tematica molto importante riguarda le valutazioni di alcune aziende che sono state preda di speculazione che si sono discostate parecchio dai parametri fondamentali di misurazione delle performance. Nel prossimo futuro ci si aspetta un calo di queste valutazioni che si avvicineranno sempre di più alle performance reali e un processo di consolidamento delle stesse.  
     

    D: Quale supporto possono dare le Istituzioni Finanziarie ai Clienti? 
     

    Bisogna sottolineare che questa crisi non parte dal sistema finanziario come è successo nel 2008 in cui è stato ristretto l’accesso al credito bensì dall’economia reale. Le banche centrali si sono subito mosse con dei pacchetti di stimoli che potrebbero essere un volano per una ripresa economica più veloce rispetto a quanto avvenuto in passato. Inoltre, i meccanismi di garanzia statale sono strumenti essenziali affinchè le banche concedano credito all’economia reale consentendo una ripartenza più rapida anche in situazione di predurante incertezza. 

    D: In che modo un comitato come lo Steering Committee del Corporate Banking & SME HUB e un centro di Ricerca Universitario possono dare un contributo concreto al modo in cui sviluppare l’Innovation all’interno del sistema Bancario? 

    Molti professionisti come avvocati, commercialisti, centri di ricerca e società di consulenza stanno facendo un grande sforzo per pubblicare report rispetto all’attuale situazione. Quindi l’attività dello Steering Committee dovrebbe continuare con l’obiettivo di divulgare informazioni reali e corrette in merito alle implicazioni e prospettive future del settore CIB.  

    Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità del sito "CeTIF" e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a navigare il sito, acconsentirai al loro utilizzo. Ulteriori informazioni

    The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

    Close